APERTURA AL PUBBLICO
Lun. Mart. Merc. 10:00-13:00/14:00-16:00
Giov. 10.00-13:00
CONSULENZA ANAGRAFE EQUINA
Dott.ssa Lisa Longo - cell. 3921431003

Progetto Sport Base CHILDREN JUNIOR Filippo Biella su Aerobic di Villagana Villanti

Novità per la nuova stagione agonistica del circuito più seguito nel 2018

 

Il Dipartimento Salto Ostacoli ed il Dipartimento Pony Club comunicano che è disponibile on line il Regolamento delProgetto Sport – Col. Lodovico Nava per la stagione agonistica 2019.

Durante il 2018 il Progetto Sport ha confermato l’ottimo gradimento della formula proposta. Il circuito ha visto 3950cavalieri iscritti in tutte le regioni aderenti, circa 9000 percorsi effettuati, 95 tappe di Qualifica Regionale e 726 binomi partiti nella Semifinale.

La nuova stagione agonistica 2019 prevede, tra le altre novità, il debutto nella programmazione sportiva del Trofeo Passionate, riservato a cavalieri Senior.
Si tratta di un circuito amatoriale di salto ostacoli organizzato nell'ambito dei concorsi 0*, in regione, dal 1° Gennaio al 2 Giugno.
All'interno della programmazione di gare dei concorsi 0* saranno  previste tre categorie a tempo (P.F. n. 3) sulle altezze: Cm 90 (Base), Cm 100 (Media), Cm 115 (Alta) da cui saranno estrapolati i risultati utili, conseguiti dai Senior, per concorrere alla classifica finale del Trofeo. 
Il sistema di assegnazione dei punteggi è basato sul cavaliere e non sul binomio, si otterranno tanti punti in base ai partenti +1 al primo classificato e a scalare, al secondo tanti punti -1. Nel caso in cui  un cavaliere  monti più cavalli nella singola categoria,  sarà assegnato solo il miglior punteggio conseguito.
Sarà possibile per un cavaliere partecipare a più categorie e acquisire punteggi in ognuna di esse.  
Ogni settimana, successiva alla gara svolta, saranno stilate delle classifiche riservate ai PASSIONATE che terranno conto dei migliori 5 risultati ottenuti.  
Il Trofeo Passionate avrà una sua sezione dedicata nella Home Page del sito Fise Lazio contenente le notizie e le classifiche aggiornate.
Il miglior 30% nella classifica a punti di ognuna delle tre categorie potrà partecipare di diritto al Campionato Regionale S.O. competendo per le previste medaglie di categoria.

Tra decorazioni natalizie e atmosfera di festa si è concluso il concorso nazionale A5* Riviera Christams Show a San Giovanni In Marignano.

L’allegria ha coinvolto numerose amazzoni e cavalieri targati Fise Lazio, presenti nelle prime posizioni di tutte le classifiche. 

Protagonista indiscusso Eugenio Grimaldi, che in sella a Minerva G.I.H. Z (0/0 36”63) si è aggiudicato il Gran premio di altezza 1 metro e 45 svoltosi nella giornata di sabato. 

Il week end è iniziato al meglio con quattro quarte posizioni conquistate da: Christian Marini su Embai M nella C140, Filippo Lupis su Zoline nella C135, Vittoria Lo Cascio Macchiarella con Cornelio nella C120 e Alessandro Di Giovanni con Rosamunda Tuilese nella 115; mentre a Lucrezia Fumenti e Carmen XXIV CH il merito del terzo poso nella C115. 

Il secondo giorno, a seguito dell’emozionante Gran Premio è andata in scena la staffetta in maschera, dove la squadra laziale composta da Valeria Tirelli su Elle Wave D’Esprit Z e Lucrezia Fumenti con Carmen XXIV Ch ha ottenuto  il quinto posto. Nella C115 si sono, invece, distinte Camilla Mansi e Salltassai al primo posto, seguite in quarta posizione da Sara Grassi in sella a Zara Br e Ginevra Iannuccelli con Cornettina

Infine, ha chiuso con la vittoria della C140 Filippo Lupis su Zoline,  terzo posto per Federica Puccetti e Adamo di Valdemone Z nella C120 e  quinto posto per Sara Grassi su Zara Br nella C115. Da sottolineare anche l’ottima prestazione, che è valsa il terzo posto, di  Edoardo Piccini e Pop Corn nella B110.

Palacios leopoldoLo chef de piste di fama mondiale sarà all’opera a Pontedera per la manifestazione di interesse federale

Sarà lo chef de piste di fama mondiale, il venezuelano Leopoldo Palacios, a disegnare i tracciati del Campionato d’Italia indoor a squadre e del Master individuale che la Federazione Italiana Sport Equestri ha programmato a Pontedera dall’1 al 3 febbraio negli impianti del C.I. Lo Scoiattolo di Pontedera.

Parte, dunque, subito con il piede giusto e con una notizia “bomba” la prima edizione della manifestazione di interesse federale che la FISE ha voluto proporre per l’inizio della nuova stagione agonistica.

Delegato tecnico per il salto ostacoli agli ultimi FEI World Equestrian Games™ Tryon negli Stati Uniti, Leopoldo Palacios presenta un curriculum davvero invidiabile. Ha disegnato, infatti, i percorsi dei Giochi Olimpici di Sydney 2000, è stato co-designer dei Giochi di Pechino nel 2008, insieme a Steve Stephens, delegato tecnico alle Olimpiadi di Atene 2004, chef de piste dei Giochi Panamericani di Buenos Aires (1991) e Havana (1995), ha diretto, inoltre, i campi delle finali di FEI World Cup di Göteborg (1997) e Las Vegas (2005). Lo chef de piste venezuelano torna in Italia per i Campionati Italiani indoor di Pontedera, dopo quasi vent’anni. Palacios, infatti, ha disegnato nel nostro Paese solo i tracciati di alcune edizioni dello CSIO di San Marino, Pavarotti International, al Club Europa 92 di Modena.  

“La presenza di uno chef de piste di tale livello – ha dichiarato Duccio Bartalucci, selezionatore della nazionale di salto ostacoli – è un segnale molto importante che la nostra Federazione ha voluto dare a tutto il comparto del salto ostacoli italiano. Saltare sui percorsi disegnati da Palacios è una grande opportunità che nessun cavaliere italiano può lasciarsi sfuggire. Si tratta di un’occasione unica – ha aggiunto Bartalucci – per gli istruttori che avranno l’opportunità di testare il lavoro dei propri ragazzi a Pontedera su tracciati tecnicamente molto validi”.

Ma la Federazione ha voluto utilizzare al meglio la presenza di Leopoldo Palacios in Italia e organizzerà durante il suo soggiorno nel nostro Paese una unità didattica rivolta agli istruttori e un aggiornamento per i direttori di campo (ulteriori specifiche saranno rese note all’inizio del 2019), che potranno apprendere i segreti e la tecnica dello chef de piste venezuelano.

“Con i Campionati d’Italia indoor a squadre e il Master d’’Italia individuale – ha detto Francesco Girardi, Direttore Sportivo delle discipline olimpiche – la Federazione ha voluto, da un lato dare visibilità a un movimento sportivo che parte interamente dal territorio, dall’altro un’ulteriore possibilità ai binomi di confrontarsi in un’unica occasione con cavalieri e amazzoni provenienti da tutto il resto d’Italia, puntando molto sulla valorizzazione dello spirito di squadra. La presenza di Palacios è, senz’altro, un importantissimo valore aggiunto”. Insomma …impossibile mancare!

Tutte le info sul Campionato d’Italia a squadre indoor e sul Master d’Italia individuale sono disponibili nel programma raggiungibile da questo link.

 

(Nella foto © leopoldopalacios.com: lo chef de piste venezuelano Leopoldo Palacios)

Per il 6° Master Città Di Arezzo, numerose amazzoni e cavalieri laziali hanno raggiunto le strutture dell’Arezzo Equestrian Centre. Tra giovani alle prime armi e grandi talenti, coppe e coccarde sono state conquistate in quasi tutte le categorie.

La giornata di venerdì si è aperta con la doppietta dei fratelli Del Prete nella categoria C140: piazza d’onore per Matteo su Athina e terzo posto di Luigi con Chonny. Nella gara di 1 metro e 35 è arrivato terzo Filippo Martini Di Cigala su Deja Vu e quinto Stefano Falzini con Repilot. Si è distinta nella C130 Flaminia Nardulli con Foppe al quarto posto, mentre la junior Maria Vittoria Morelli su Vittoria Di Capocontro ha ottenuto la quinta posizione della C120. Standing ovation anche per le due giovani Bianca Pappalardo con Fossini e Alice Lucibello in sella a Alremie, rispettivamente seconda e quarta.

Sabato tutte le attenzioni sono state concentrate sul percorso di 1 metro e 45 “VI Master Città Di Arezzo” dove il Lazio ha fatto strage. La vittoria porta il nome di Simone Coata in sella a Luce Luce (0/0, 38”44). Il cavaliere romano ha distaccato di pochi decimi di secondo l’unico altro binomio ad aver concluso senza errori le due manche: Paolo Pomponi con Qing D’Amour (0/0, 38”51). Al terzo posto si è invece distinto Antonio Maria Garofalo su Hope Van De Horthoeve (0/4, 35”32), che è stato penalizzato da una barriera nel secondo giro, ma non ha esitato a riscattarsi. Infatti il giorno seguente ha ottenuto la piazza d’onore della gara più impegnativa, il Gran Premio 145, con zero penalità in 37”37. Nella stessa categoria sono tornati in premiazione al quarto posto Paolo Pomponi su Qing D’Amour (0/4, 39”17) e  Matteo del Prete su Athina (0/4, 43”09) in quinta.

Sabato è stata una giornata decisiva anche per Giuseppe Della Chiesa e Corelis in vetta della categoria Telethon “Andrea BarbaglI”, seguiti da Filippo Martini DI Cigala con Deja Vu.

Hanno inoltre continuato a dare grandi emozioni tutte le amazzoni under18: Ginevra Raciti seconda nella C125, seguita da Maria Vittoria Morelli con Vittoria Di Capocontro e Carlotta Sterbini su Alvin Del Buttasella. Mentre nella gara di 1 metro e 15 la piazza d’onore è stata firmata da Beatrice Palmiero con Norton e il quarto posto merito di Bianca Pappalardo. Stesso risultato, ma nella C115 per Anna Magli e Ballywhite Busby.

domenica Giuseppe della Chiesa è arrivato terzo nella  C135 in sella a Corelis, nuovamente quarta Bianca Pappalardo su Fossini nella C115 e terza Altea Raciti con Vento DI Balanos nella C110.

Negli impianti del Horses Riviera Resort, sui percorsi ideati dal Direttore di Campo Mario Breccia, in un’atmosfera che anticipa il Natale, numerosi cavalieri provenienti da tutta Italia si sono sfidati all’ultimo galoppo per vincere le categorie del concorso A5* andato in scena da 30 novembre al 2 dicembre. 

Ha aperto al meglio, nella categoria di altezza 1 metro e 40, Paolo Pomponi su Qing D’Amour, conquistando la seconda posizione, lasciandosi alle spalle al terzo posto Emiliano Liberati in sella a Dooley WV.

Nella C135 si è messa in mostra al terzo posto Antonia Vita Pinardi con Rominet Du Plessis. A conquistare la vetta della categoria C130 ci ha pensato Alice Bertoli con Up And Go Du Parc, nella stessa categoria da sottolineare il quinto posto della young rider Lavinia Buldini. Un’altra quota rosa, rappresentata da Carlotta Meriziola su Picche DelTerriccio, si è aggiudicata la gara di 1 metro e 10.

È stato disputato nella giornata di sabato la gara più importante del fine settimana, il Gran Premio di altezza 1 metro e 45. Doppietta per il cavaliere di adozione sportiva laziale Francesco Franco che, in sella a Banca Popolare Di Bari Cassandra e Comte D’Ecaussinnes, ha firmato gli unici due doppi netti sui due percorsi. Con 4 penalità nel percorso base ed il tempo di 42”54 è arrivato quarto Paolo Pomponi su Qing D’Amour. Gli stessi cavalieri hanno dato il massimo anche nella C135. Francesco è arrivato secondo in sella a FD Stable Charlico, Paolo si è invece attestato al quinto posto con Igor Vt Duitschoolhoeve.

Il giorno di chiusura in evidenza con la piazza d’onore nella C135 Emiliano Liberati su Flying Dutchman, mentre nella C115 è arrivato terzo lo junior Alessandro Di Giovanni con Rosamunda Tuilese.

Al fine di dirimere ogni dubbio in proposito, si ribadisce che le giovani promesse  sono ammesse a partecipare come di seguito specificato:

nella categoria 115 i children brevetti e primo grado

nelle categorie 120 e 125 i children e junior primo grado.

generica salto WEG Grasso

Il Dipartimento Salto Ostacoli informa che dal 26 novembre  al 3 dicembre 2018 si aprirà la  fase di inserimento per la composizione del calendario nazionale di Salto Ostacoli  per il periodo 1° gennaio / 30 giugno 2019.

I Comitati Organizzatori, mediante la propria password, potranno inserire i concorsi nazionali secondo le modalità indicate nel “Regolamento calendario nazionale  Salto Ostacoli 1° Gennaio  2019", disponibile a questo link

foto © CTxFise/Stefano Grasso

Il Selezionatore Stefano Scaccabarozzi, valutati I risultati sportivi e le doti tecniche, ha proposto ai seguenti cavalieri di partecipare allo stage diretto dal tecnico federale Giorgio Nuti con il fine di approfondire la conoscenza dei binomi di interesse federale in prospettiva della stagione agonistica 2019. Lo stage in programma presso le strutture dell’ASD International Horses (Arezzo) è previsto per sabato 1 e domenica 2 dicembre.
Di seguito i ragazzi del Lazio:

Gianbautista Cano
Maria Vittoria Padovan
William Fagiani
Elisa Ottobre
Sara Morucci
Alessandra Bonifazi
Luigi Del Prete
Giuliano Dominici
Priscilla Pigozzi Garofalo

Joomla Extensions