APERTURA AL PUBBLICO
Lun. Mart. Merc. 10:00-13:00/14:00-16:00
Giov. 10.00-13:00
CONSULENZA ANAGRAFE EQUINA
Lunedì su appuntamento
Dott.ssa Lisa Longo - cell. 3921431003

Numerosi i cavalieri che hanno scelto di trascorrere il week end estivo del 10-12 agosto presso il circolo ippico Le Siepi Cervia. Trasportati dalla brezza marina della costa adriatica, due cavalieri targati Fise Lazio sono stati i protagonisti del concorso nazionale A5*: Christian Marini e Paolo Pomponi. 

Il primo, in sella al suo Condor si è aggiudicato la gara più importante del week end, il Gran Premio C145. Sui 37 partenti al via, il binomio laziale ha chiuso le due manche con zero penalità agli ostacoli nel tempo di 43.03 secondi. Ottima prova anche nella C140 di sabato nella quale Christian e Condor hanno ottenuto la piazza d’onore alle spalle di Paolo Pomponi e Igor Vt Duitschoolhoeve.

Gli azzurri chiudono a pari merito con Francia e Irlanda

L’Italia del salto ostacoli ha chiuso oggi, venerdì 10 agosto, al secondo posto la Coppa delle Nazioni di Dublino in Irlanda, ultima tappa della FEI Nations Cup Europa Divisione 1, il massimo circuito di Coppa delle Nazioni.

Bella gara per il team azzurro che, agli ordini del capo equipe e selezionatore Duccio Bartalucci, e composto dall'aviere capo Luca Marziani (0/0) su Tokyo du Soleil (Prop. LM Srl); app. sc. Bruno Chimirri (4/8) su Tower Mouche (AS Big Jump Srls); Piergiorgio Bucci (8/4) su Diesel GP Du Bois Madame (Prop. Tal Milstein Stables) e l’aviere scelto Lorenzo De Luca (0/4) su Irenice Horta (Prop. Stephex Stable), è uscita dal campo con 12 penalità totali. Gli azzurri hanno chiuso a pari merito con la Francia e l’Irlanda. La vittoria è andata al Messico con 8 penalità totali. Otto in tutto i team in campo.

Numerosi i cavalieri laziali che hanno affrontato i percorsi ideati dal course designer Roberto Murè, presso le strutture del circolo Regno Verde (Narni), in occasione del concorso nazionale A5* nello fine settimana del 3-5 Agosto.

Venerdì, il più veloce della categoria C140 è stato Andrea Caparara su Forza Belgica Vd Molemberg, piazza d’onore della junior Alessandra Bonifazi con Zamondo Monarch P, mentre al terzo posto si è distinto Luca Coata in sella a Czinacorrada. Ai piedi del podio Sara Morucci con Djambo, ed in quinta posizione Nicolò Vincenzo Callerio con Granlaude Van’t Goovahof.

Binomi provenienti da tutta Italia si sono sfidati sui campi del Horse Riviera Resort

Più di 500 binomi hanno raggiunto il centro equestre Horse Riviera Resort per affrontare il Test Event Seniores, il Test Event Giovani Cavalli Fise e la selezione Lanaken cavalli stranieri.

Selettivi  ed impegnativi i percorsi ideati dai direttori di campo Elio Travagliati e Mario Breccia, che rendono ancora più onore ai tanti successi ottenuti dai cavalieri Fise Lazio.

Numerosi i binomi che hanno calcato il campo gara del centro equestre Regno Verde  per aggiudicarsi i diversi titoli in palio. Il meticoloso Direttore di Campo Roberto Murè ha ideato, come d’abitudine, percorsi tecnici e selettivi  all’altezza della contesa. Dal canto loro, i cavalieri laziali si sono destreggiati con adeguata maestria e hanno saputo approcciare i tracciati affrontando e superando con successo le difficoltà proposte.

Avvincente il Campionato Italiano Tecnici 2^ grado: sale sul terzo gradino del podio Alberto Tomassetti in sella a Di Bias. Sesto posto per l’Amozze Guendalina Longo con Wellington Gerald e settima posizione di Giuseppe Fichera con Vou Vou Stb Z

La Medaglia d’argento del Campionato Italiano Tecnici 1^grado è andata al collo di  Sabrina Sebastiani in sella a Oby One. Alle sue spalle il Lazio si è messo in mostra dalla sesta alla nona posizione grazie a: Vanessa Porzi con Zoline, Nicole De Gasperi si Cramberry, Alessia Priolo su Thalic Louvo e Daniela Del re con Aranto.

Nel Criterium Italiano tecnici 1^grado hanno conquistato la sesta e la settima posizione Giorgio Bassotti con Rocchigiani 10 e Filippo Iacopo Mostacci su Dune Buggy.

Dal concorso nazionale A5*, sui percorsi ideati da Giorgio Bernardi, sono arrivati buoni risultati da parte degli atleti Fise Lazio.

Durante Il primo giorno di gara Stefano Falzini e Rembrando sono saliti sul terzo gradino del podio della categoria C140.

Un ottimo fine settimana per la junior Benedetta Gugliemi, in sella ad Ugo, che ha conseguito per due giorni  il secondo posto nella B110.

Domenica, la migliore della C120 è stata Petrana Colasanti su Melantò mentre al terzo posto della C125 si è distinta Ginevra Raciti con Zac Della Lenza.

Il team azzurro chiude le due manche con quattro penalità e al quarto posto dopo barrage con Olanda, Irlanda e Svezia

 

E’ una bella Italia quella che domenica 15 luglio, ha ottenuto il quarto posto nella Coppa delle Nazioni di Falsterbo in Svezia, sesta tappa del circuito di FEI Nations Cup Europa divisione 1.

 

Il Team agli ordini del capo équipe e Selezionatore della nazionale Duccio Bartalucci e composto dal nostro aviere capo Luca Marziani su Tokyo du Soleil (0/0/0), dal 1° aviere scelto Giulia Martinengo Marquet su Verdine SZ (5/4), Piergiorgio Bucci su Diesel GP du Bois Madame (4/0) e dall’appuntato scelto Bruno Chimirri su Tower Mouche (0/0) ha concluso con 4 penalità al termine delle due manches. E’ stato necessario un barrage per assegnare le prime posizioni di classifica, perché a quattro penalità hanno finito anche Olanda, Irlanda e Svezia.

 

Duccio Bartalucci ha mandato in campo il binomio Marziani/Tokyo per la disputa del tracciato di spareggio. Primo a entrare in campo e in assenza di riferimenti Marziani si è assicurato il netto necessario e tagliato il traguardo con il tempo di 42”71. Le altre squadre hanno concluso il barrage senza penalità. La vittoria è andata all’Olanda (39”33), seguita da Irlanda (40”47) e Svezia (41”52).

 

Sempre Luca si è messo in mostra nella giornata di venerdì ottenendo l’ottava posizione della categoria h150 in sella a Don’t Warry B.

Si è conclusa la settima edizione del concorso nazionale in memoria di Lorenzo Attili presso le strutture dell’Horses Le Lame Sporting Club di Montefalco.

In ricordo del giovane tecnico venuto a mancare a causa di una leucemia, il comitato organizzatore ha allestito una mostra d’arte dedicata al cavallo intitolata “Memories and Pictures” curata da Carlo Galli di Artouverture, con la collaborazione di “Valorizzazioni Culturali”.

Numerosi i cavalieri provenienti da tutta Italia, tra questi un ruolo di spicco lo hanno avuto i binomi laziali. 

Il concorso si è aperto con la vittoria di Luca Coata su Crandessa nella C140, alle sue spalle Gianluca Apolloni con Baby Arko seguito da Simone Coata in sella a Luceluce. Ai piedi del podio Christian Marini e Condor.

Numerosi binomi si sono sfidati sui campi del Centro Equestre Riviera Resort (San Giovanni in Marignano). I cavalieri laziali hanno difeso al meglio i colori della nostra regione, sapendo interpretare con successo i percorsi ideati dal course designer Mario Breccia.

Il primo giorno di gare è stato inaugurato dalla terza posizione della categoria C140 di Filippo Lupis in sella a F, seguito al quinto posto da Emiliano Liberati con Kyra Van Het Groene Dak.

Joomla Extensions