APERTURA AL PUBBLICO
Lun. Mart. Merc. 10:00-13:00/14:00-16:00
Giov. 10.00-13:00
CONSULENZA ANAGRAFE EQUINA
Lunedì su appuntamento
Dott.ssa Lisa Longo - cell. 3921431003

Si è svolta dal 2 al 4 novembre la Finale Mipaaf riservata ai cavalli di quattro anni. La categoria vinta dal piemontese Matteo Zoja ha vista un doppio successo Fise Lazio: Piazza d’onore per Andrea Bianchini in sella a Carmon (Animo/La Rossa/Indoctro; allev. Esercito Italiano). Il binomio ha totalizzato un punteggio pari a 28,70, attestandosi in terza posizione dopo la prova di dressage, primo a seguito del cross e penalizzato da una barriera nel salto ostacoli.

Sul terzo gradino del podio è salito Raffaele Malloni con Corindon Dell’Esercito Italiano (Clous/Lady Hernanda/Hernando; allev. Esercito Italiano), con un totale di 31,50. Ai piedi del podio Marco Cappai in sella a Verdena (Nadir San Patrignano/ Guardia Moresca/Piradin; allev. S.S. Az. Agricola Piu F.lli) ha chiuso con 33,10 punti, mentre in sella a Vai Sola (Nadir DI San Patrignano/Olivia/Flamengo, alle. Claudio Pittalis) si è attestato all’ottavo posto con Jamiro Di Villa Giove (Cascari/Carina/Caliano, allev. Azienda Agricola Santacchi Roberto). In settima posizione si è messo in mostra Giacomo della Chiesa con Rodomonte (Cascari/ Quirjnetta/ Tu reviens, allev. Azienda Agricola Lepri Luigi & Fratelli S.S.) e nono posto firmato da Giuseppe Figura su Celebrian Dell’Esercito Italiano (Pedrito dell’Esercito Italiano/ Sara Panda/ Fayruz, allev. Esercito Italiano).

Quaranta gli atleti al via nel Trofeo Debuttanti 2018 e ventinove nel Trofeo Allievi 2018.

Le categorie andate in scena nell’ambito del Saggio delle Scuole presso le strutture del Centro Equestre Ranieri DI Campello dal 2 al 4 Novembre, hanno confermato l’ottimo stato di forma dei circoli laziali nella disciplina del completo.

Profuma di Lazio il trofeo Debuttanti. Tutto rosa il podio composto da: Giulia Mannoni su Dans Clover (Il Dragoncello, Istr. Francesca Blasi), che ha totalizzato 25 punti, piazza d’onore per Alfredo Negri Arnoldi con Tinacross Boy (P.C Athlion Sabina, Istr. Argenta Campello) con 25,50 punti,  e  terzo posto di Caterina Bonaccorsi su Fine And Smart Vd Langenheuvel (P.C. Athlion Sabina, Istr. Giovanni Bonaccorsi). In  settima posizione  si è attestata Asia Negri con Oro Di Monreale (C&H, Istr. Jessica Laghi), mentre in nona troviamo Sofia Matteucci in sella a Finnfull (C.I. Del Vivaro, Istr. Nicoletta Romagnoli).

Diciotto squadre hanno presso parte all’edizione 2018 del Saggio delle Scuole. Come di consueto, il primo week end di novembre è stato dedicato agli appassionati del completo, che si sono sfidati sulle colline del Centro Equestre Ranieri di Campello. Senza curarsi delle abbondanti precipitazioni, che hanno colpito la manifestazione, gli ottanta atleti al via hanno dimostrato una preparazione adeguata al tracciato del cross ideato da Giovanni Masci ed interpretato al meglio il percorso di salto ostacoli del Diretto di Campo Emanuele Addis.

Vincitrice indiscussa la squadra capitanata da Alessandra Magliari Galante e Argenta Campello del Pony Club Athlion Sabina, composta da Alfredo Negri Arnoldi su Tinacross Boy, Caterina Bonaccorsi su Fine and Smart, Beatrice Nardilli con Finn River, Maria De Angelis Corvi su Iberis De Mara e Eleonora De Sanctis su Dbs Corland Gold. La squadra si è ritrovata in testa alla classifica sin dalla prima prova di dressage, per confermare le ottime prestazioni nel cross e non sbagliare nulla in salto ostacoli. “Siamo i migliori!” hanno urlato all’unisono i cavalieri prima dell’attesa premiazione.

Sono iniziate oggi le operazioni di scuderizzazione e il briefing con i capi équipe del Saggio delle Scuole. Negli impianti del Centro Equestre Ranieri di Campello, dal 2 al 4 novembre, si svolgerà la tradizionale manifestazione che da oltre settant'anni rappresenta una vetrina per i circoli affiliati che si confrontano e si contendono l'ambito titolo nazionale di concorso completo di equitazione.
Ai nastri partenza, in questa edizione 2018, diciotto squadre (tre in più dell'anno scorso) delle quali otto in rappresentanza del Lazio. Il Dragoncello, vincitore dell'edizione 2017, dovrà fronteggiare innanzitutto  la concorrenza interna rappresentata da: C.I. del Vivaro, Trekking Horse, Pony Club Athlion - Sabina, Asso Pony Club, Scuderia C&G e C.I. della Leia.
Prova di Dressage nella giornata del 2 novembre, Cross Country il 3 e prova conclusiva di Salto Ostacoli domenica 4.
Il programma di gare prevede anche lo svolgimento del Trofeo Italiano Allievi; Trofeo Italiano Allievi Debuttanti; Finale MIPAAF 4 Anni,  5 anni Elite e Sport;  Finale del Trofeo del Cavallo Italiano e le Categorie Open: Invito, 1, 2, 3, CNC1*.
Sabato 3 novembre, al termine della prova di Cross Country si terrà una commemorazione del Gen. Lodovico Nava, scomparso il 5 dicembre 2016, a cui tutti sono invitati a partecipare. 
Al seguente link è possibile prendere visione dell'intervista rilasciata dal Generale Claudio Bodio: 

Il Generale Lodovico Nava: amico, insegnate e cavaliere.

Grande successo per la manifestazione svoltasi a Montelibretti presso il Centro Militare di Equitazione. Numerosi  concorrenti stranieri, in rappresentanza di undici paesi, si sono cimentati nelle gare dell'internazionale  durante un week end minacciato da previsioni meteorologiche catastrofiche (25/28 ottobre). Fortunatamente, i paventati rovesci non si sono scatenati e soltanto nella giornata di domenica le piogge hanno imperversato, a tratti,  durante le prove di salto ostacoli, senza alterarne il corretto svolgimento. Per ragioni di opportunità, legate alle minacce del meteo, la successione delle prove di alcune gare ha subito parziali modifiche e il cross country delle categorie CIC si è svolto nella giornata di venerdì.

I percorsi di campagna ideati da Francesco Finocchiaro e Giovanni Masci si sono dimostrati all'altezza del livello delle competizioni, così come i percorsi di salto ostacoli disegnati da Emanuele Addis. L'organizzazione del CME ha  curato  ogni dettaglio logistico e organizzativo secondo i consueti standard di altissimo livello che gli sono propri. Soddisfatti il neo comandante, Col. Claudio Romano,  il President of event, Gen. Francesco Caramia e l'event Director, Magg. Massimiliano Fiacchi.

La delegazione del C.R. Lazio presente, oltre che con tanti atleti, anche all'interno delle commissioni giudicanti con: Maria Schiavone, Alessandra Pamela Zanot, Massimo Ramires, Alessandra e Antonia Grignolo e Roberto Smith. Iniltre Il Col. Marco Reitano ha rivestito il ruolo di veterinario delegato FEI.  

Vasto il programma di gare. Entusiasmante e combattuto il Campionato Interforze a squadre vinto dal team della Polizia Penitenziaria guidato dal capo equipe Sara Bertoli. La squadra ha chiuso con un punteggio finale pari a 47,30 ed era composto da: l’agente fiamme azzurre Fosco Girardi su Feldegher, Evelina Bertoli con Polly Pocket e Sara Bertoli su Mascalzone R.D.M.  Medaglia d’argento per il Centro Sportivo Carabinieri di Stefano Mattei, formato da: Susanna Bordone con Dinky Inky, l’appuntato scelto Stefano Brecciaroli su Byrnesgroeve ed il carabiniere scelto Mattia Luciani con Good Luck. I tre hanno ottenuto un punteggio di 53,74.

Terzo il team dell’Esercito Italiano guidato dal tenente colonnello Andrea Mezzaroba e formato da Emiliano Portale in sella a Virgilio Dell’Esercito Italiano e Roberto Riganelli con Utrillo Chatelier.

Elettrizzante il Criterium Senior 2° Grado, che ha visto la vittoria di  Susanna Bordone con Portphilip Jones (36,85). Alle sue spalle Sara Bertoli su Mascalzone Romano delle Mimose (39,13) e medaglia di bronzo Matteo Arrighi con LVS Iowa (39,65). Quinto posto firmato da Paolo Torlonia su Bambino De l’Ilatte (40,92), sesta l’amazzone Martina Valilà con Barnadown Whos Who e alle sue spalle Marco Cappai in sella a Cute as Honey (45,60), ottava Stefania Peditto con Unforgettable 3 (45,72), nono Roberto Riganelli  su Utrillo Chatelier (46,20) e decimo Carlo Lucheschi su Sportfield Seabear.

Tra le gare in programma si è svolto il Trofeo Italiano Allievi Emergenti, dove sono state le donne a fare da padrone. Il podio è stato composto  dalla junior Beatrice Nardilli su Orizonthe (Pony Club Athlion Sabina, Istr. Argenta Campello), seconda Minna Manila con Lislan Wolf (Il Dragoncello, Istr. Federico Roman), terza Camilla Pellizzaro con Nuri Del Sauro (Pony Club Asso, Istr. Roberto Gentile). Ai piedi del podio Giulia Macarra su Zeta Di Belvedere (Trekking Horse, Istr. Marta Viscoso).

Tra i risultati più attesi la classifica finale dell’Italian Eventing Tour, il circuito diviso in Gold, Silver e Bronze dove i cavalieri hanno avuto la possibilità di accumulare punti su diverse tappe con cavalli diversi.

Il Gold Tour è stato dominato da Stefano Brecciaroli con 124,38, secondo Fosco Girardi con 138,75, terzo Lino Paparella con 157,31, quarta Susanna Bordone con 161,985, quinta Allegra Ragaini con 167,15, sesto Marco Cappai con 167,34, settimo Pietro Majolino con 167,34 ed ottava Sara Breschi con 170,03.

Tre soli concorrenti hanno preso parte al Silver Tour, la classifica finale ha decretato la vittoria di Emiliano Portale con 102,7300, piazza d’onore per il giovanissimo Leonardo Maria Fraticelli con punti 109,5800 e terza Lorenza Trombini con punti 125,3100.

Nel Bronze Tour la migliore è stata Camilla Luciani con un totale di punti 89,3950, seconda Giovanna Bolaffio con punti 132,9900. Al quarto posto si è attesta Ginevra Carta con punteggio pari a 205,9500 e quinta Aurora Ettore con 222,8050 punti. 

Passando all'internazionale:

Unico italiano in campo, l'agente fiamme azzurre Fosco Girardi vince il CCI3* in sella Feldheger, dimostrandosi il migliore dei 18 partenti al via nella categoria più difficile del fine settimana: “Una gara molto importante, perché oltre ad essere la più alta aveva valenza di qualifica. Una categoria lunga e tecnica,  dove ci vuole una buona preparazione, il cross era difficile, ma il cavallo in gran forma si è comportato in maniera impeccabile. Ho avuto la forza di fare netto ed anche se non mi aspettavo un risultato così eclatante, sapevo che venivamo dal secondo posto ai Campionati Italiani Assoluti e dalla medaglia d'argento ai Campionati Europei!”

Fosco Girardi

Nell’altra categoria a tre stelle, il CIC3,  è arrivato quarto Pietro Majolino con Fernhill First Impression e settimo Mattia Luciani con Furneaux.

Venticinque i cavalieri che hanno preso parte al CCI Introductory Level, in vetta alla classifica si è attestato Pietro Roman in sella a Cavamiro, terza Valentina Agrillo su Candy Blu De Letrequerce, sesta Beatrice Nardilli in sella a Orizonthe e settima la junior Minna Manila con Lislan Wolf.

Doppietta dell’appuntato scelto Stefano Brecciaroli nella CIC1*, primo e secondo rispettivamente in sella a  Monberg Exclusive e Bolivar Gio Granno, distaccando gli altri trentadue partenti. Quarta Sara Bertoli su Mascalzone Romano Delle Mimose, quinto Mattia Luciani in sella a Good Luck ed ottavo il Emiliano Portale su Ruben Delle Sementarecce.

Per il CCI1*, l’unico laziale in mostra è stato il 1° aviere scelto terzo Andrea Cincinnati, che in sella a D’Herencia si è posizionato al terzo posto.

Nel CIC2* in evidenza al terzo posto Susanna Bordone con Portphilip Jones, quarto Stefano Brecciaroli su Byrnesgrove First Diamond, quinto Paolo Torlonia su Bambino De L’Ilatte, sesta Martina Valilà in sella a Barnadown Whos Who e settima Allegra Ragini su Athina Quandolyn.

Si è svolto domenica 21 ottobre il concorso di completo con formula multidisciplinare presso il Centro Equestre Ranieri di Campello. Grandi e piccoli atleti targati Fise Lazio hanno saputo interpretare al meglio i percorsi del disegnatore di percorso Giovanni Masci.

Tre children al comando della categoria invito: primo Ettore Cancellato con Fior Di Lota Del Colle San Marco, seconda Ginevra Novelli su Fernhill Cosmopolitan e terza Aurora Santillo su Mazzone. La migliore della categoria 1A è stata, invece, Yamila Zaccaro con Mr.Sandman, piazza d’onore per Sofia Matteucci su Finnfull e terza Asia Correnti con Quick Sardinien.

Per la categoria 2 A  è arrivata prima Giulia Aureli con Billy Malone, seconda Maria De Angelis Corvi su Iberis De Mara e terza Nicole Linari in sella a Fernhill Ferrell. Mentre porta il nome di Edoardo Fortini e Hero Motivator la gara 3A, nella quale Matilda Schiavo con Free Travel è arrivata terza.

Generica Gus Winterman

Il Dipartimento Concorso Completo comunica che la Finale del Progetto Sport “Adriano Capuzzo”, prevista a Mallare e annullata a causa del maltempo lo scorso fine settimana, verrà recuperata il 10 e 11 novembre presso gli impianti del Riding Club di Casorate Sempione.

 

Info e programma disponibili nel calendario on line Fise.

 

foto © Gus Winterman

Il tradizionale evento di Le Lion d’Angers ha visto in campo quattro cavalli montati da cavalieri italiani

Conclusi ieri, domenica 21 ottobre i Campionati del Mondo riservati ai giovani cavalli di Completo di Le Lion d’Angers (Francia).

Al termine delle tre prove Aracne dell’Esercito Italiano, cavallo italiano di sei anni, di proprietà dell’Esercito Italiano, montato dal sergente Emiliano Portale, ha concluso al 12° posto della classifica generale (32.2), confermandosi il migliore degli azzurri in gara. Un errore nell’ultima prova di salto ostacoli di ieri. Solo tre posizioni più indietro, al quindicesimo posto, un errore nella prova di oggi anche per Penhill Celtic (Prop. Andrea Vecchi) agli ordini del caporale Giovani Ugolotti (33.9).

Joomla Extensions