APERTURA AL PUBBLICO
Lun. Mart. Merc. 10:00-13:00/14:00-16:00
Giov. 10.00-13:00
CONSULENZA ANAGRAFE EQUINA
Lunedì su appuntamento
Dott.ssa Lisa Longo - cell. 3921431003

È tutto pronto per i Campionati Regionali Indoor, tappa fondamentale per decretare la squadra del Lazio che prenderà parte al Campionato Indoor D’Italia (vedi link).

Il 12 e 13 gennaio 2019 presso le strutture del 4° Reggimento Carabinieri a Cavallo (Tor di Quinto), vedremo sfidarsi nel maneggio coperto i cavalieri senior sulle categorie di altezza 1 metro e 40, i tesserati 1° grado e young rider sull’altezza di 1 metro e 35 e gli under 18 su un percorso di 1 metro e 25. Uno spazio delle giornate sarà, inoltre, dedicato ai children e ai brevetti nelle categorie 115 e 110.

FISE affiliazioni 2019 social FB 8nov 02

Al via con la semplice procedura on line

Da oggi on line la campagna affiliazioni/aggregazioni alla Federazione Italiana Sport Equestri per la stagione agonistica 2019.

Le quote di rinnovo restano invariate rispetto a quelle del 2018, e come già per lo scorso anno, le società che vorranno per la prima volta affiliarsi o aggregarsi, come per quelle che, affiliate/aggregate in passato, vorranno tornare a far parte della grande famiglia della FISE potranno usufruire di importanti agevolazioni e semplificazioni.

Per l ’attività di avviamento all’equitazione e ludico-ricreativa è prevista una quota base unica di soli 300 euro, con un eventuale incremento sul costo per chi vorrà praticare l’attività agonistica nelle diverse discipline della grande famiglia FISE.  La quota di affiliazione, infatti, sarà accresciuta lievemente in funzione delle abilitazioni richieste (discipline olimpiche, attacchi, endurance, volteggio etc.) e sulla base delle autorizzazioni del tecnico di specialità presente nel centro.

Per chi si occupa di Sport Equestri Integrati e Interventi Assistiti con il cavallo e del progetto “Cavalli FISE in preparazione atletica e/o recupero condizione psico-fisica” il centro sarà esente dalla specifica quota di abilitazione, fermo quella di affiliazione.

Ricordiamo che il pagamento della quota di affiliazione/aggregazione può essere effettuato anche successivamente, ossia nel momento in cui si vuole far decorrere il rinnovo dell’affiliazione, ed è possibile anche in due rate se si effettua il rinnovo entro e non oltre il 15 gennaio 2019.

Tra i numerosi vantaggi di cui le società affiliate alla FISE potranno usufruire ricordiamo:

1.- I benefici fiscali riconosciuti con l'iscrizione al Registro Nazionale delle Associazioni Sportive dilettantistiche. La circolare dell'Agenzia delle Entrate n. 18E del 2018 ha definitivamente chiarito che il pensionamento (scuderizzazione) dei cavalli iscritti ai Ruoli   Federali  è  considerata attività istituzionale e, quindi, non soggetta a IVA.

2.-  Per quanto concerne la problematica dei trasporti la circolare interministeriale del 2018   n.  20379   ha chiarito   che   gli Enti Affiliati/Aggregati alla FISE in possesso di un van possono trasportare i cavalli dei soci detenuti presso l'Ente stesso alle manifestazioni sportive, senza violare la legge per il trasporto conto terzi.

3.- Diverse patenti promozionali saranno molto utili a promuovere lo Sport Equestre, come

"Prova", che consente la messa in sella al costo € l ,00;

"Welcome", che consente di effettuare 7 prove nell'arco di 30 giorni al costo di € 3,00; "Campus", consente di assicurare i bambini che frequentano i campus estivi al costo di € 8,50 per due mesi;

"Giornaliera", per effettuare passeggiate a un costo di € 4,00;

"Club", per praticare attività Iudica presso l 'ente affiliato per tutto l 'anno al costo di € 15,00.

4.- La polizza integrativa per i tesserati, che consente di migliorare le condizioni assicurative grazie alle significative maggiori coperture con una piccola spesa : la franchigia scende al  4%  nella  A e  al  3%  nella  B, vengono  offerti  massimali  più  alti, indennizzi  accessori  per ricovero, e altro ancora.

Ricordiamo che il rinnovo delle affiliazioni/aggregazioni potrà essere effettuato esclusivamente on line secondo la semplice procedura disponibile dalla apposita piattaforma.

Dal banner online sul sito della Federazione “Affiliazioni 2019” è possibile accedere alla sezione dedicata.

Info: Alessia Bravi, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.; T. 06 83668437  

 
Sono stati presentati, lunedì 10 dicembre, presso l’Ippodromo Militare dei Lancieri di Montebello, le bozze di programma delle discipline olimpiche 2019.
I Referenti delle commissioni Fise Lazio, insieme ai Consiglieri: Pamela Zanot, Antonio de Cesaris, Alberto de Giorgio e Marco Salvatori, hanno illustrato le proposte per il prossimo anno, interagendo con la platea di istruttori presenti, fornendo tutte le spiegazioni richieste e recependo dai partecipanti suggerimenti e proposte che saranno valutate in previsione della stesura definitiva dei programmi.
Il Presidente Carlo Nepi, presente durante tutti i lavori, è intervenuto facendo un resoconto delle attività di ogni singola disciplina, per l’anno appena trascorso, e ha ribadito l’autonomia delle Commissioni per quanto riguarda le scelte tecniche, in sintonia con gli indirizzi generali forniti dal Consiglio.
La presentazione delle attività 2019 è stata condotta, per il settore Dressage, da Elisabetta Magistri e Maria Schiavone; per il Completo da Argenta Campello e Alice Righetto; per il Salto Ostacoli Pony da Raffaele Tagliamonte e Gaetano De Angelis; per il Salto Ostacoli Cavalli da Piero Coata, Stefano Falzini e Alberto Tommasetti.
Seguirà a breve la pubblicazione dei programmi definitivi.

LogoFISE

La Federazione ha voluto fornire un vademecum interpretativo alle nuove disposizioni emesse dei Ministeri dell’Interno e delle Infrastrutture e dei trasporti

 

Il Ministero dell’Interno e il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, a seguito degli incontri scaturiti dal tavolo tecnico, hanno emesso in data 6 dicembre la circolare interministeriale che integra quella dello scorso 15 ottobre e relativa al trasporto dei cavalli sportivi.

Al fine di fornire un utile servizio ai tesserati, alle Asd e Ssd abbiamo voluto riassumere i più salienti passaggi del documento mettendo a disposizione un nuovo e utile strumento interpretativo. In diversi punti del vademecum è possibile riscontrare le pagine di riferimento della circolare.

1 – La circolare è rivolta principalmente agli Enti affiliati o aggregati alle Federazioni e EPS riconducibili al CONI (pag. 3).

2 - Sono esclusi dal campo di applicazione della legge n. 298 del 1974 (trasporto conto terzi) i trasporti con finalità sportiva effettuati con il van nella disponibilità dell'ente affiliato o aggregato alla Federazione di cavalli dei soci e scuderizzati presso l'ente affiliato o aggregato (pag. 5). 

2.1 - Il van deve essere di proprietà dell'ente affiliato o aggregato oppure nella disponibilità attraverso un usufrutto o acquisto con patto di riservato dominio, un leasing o altro rapporto che risulti trascritto sul libretto di circolazione. Ricordiamo che il van è un bene mobile registrato (pag. 6).

2.2 -Il van può essere guidato da un socio dell'ente che deve dimostrare la sua qualità di socio con la tessera associativa o documento equivalente e una copia del verbale dell'assemblea che gli riconosce la possibilità di guidare il van.   

2.2.1 - Il van può essere altresì guidato da un dipendente dell'ente che può dimostrare la sua posizione attraverso il contratto di lavoro o copia di una busta paga.

3 - Il cavallo deve essere di proprietà dell'ente come risulta dai documenti identificativi.

3.1 - Il cavallo può anche essere di proprietà di un socio o un tesserato dell'ente che ha la disponibilità del van. Questo può essere dimostrato attraverso il mod. 4 informatizzato, in cui è indicato il codice stalla dell'ente (pag. 8) oppure con il mod. 4 cartaceo integrato da una copia del contratto di deposito del cavallo presso l'ente, anche non registrato (pag. 9). Serve a bordo del van anche una copia del registro di carico scarico aziendale. Facsimile del contratto è disponibile in calce a questa notizia. In entrambi i casi bisogna dimostrare che il proprietario del cavallo sia socio o tesserato all'ente, che ha la disponibilità del van, attraverso la tessera associativa o documento equivalente (pag. 10).

4 - Il cavallo deve essere scuderizzato da almeno 4 giorni antecedenti il trasporto presso l'ente che ha la disponibilità del van che effettua il trasporto. 

 

5 - Il luogo di partenza e/o destinazione finale del trasporto deve essere l'ente presso cui è scuderizzato il cavallo. 

 

6 - Non è necessario che il cavallo sia montato dal socio, ma basta solo dimostrare che il cavallo viene trasportato a una manifestazione sportiva alla quale partecipa l'ente (pag. 7).

 

7 - Il van naturalmente può trasportare anche attrezzature connesse all'attività sportiva (pag. 10).

 

8 - Non è necessario che il socio o tesserato proprietario del cavallo trasportato sia a bordo del van (pag. 10).

 

9 - Come principio a carattere generale, invece, viene chiarito che un eventuale contratto di comodato del cavallo non deve essere registrato, ma deve avere data certa (pag. 8).   

Per ricapitolare i documenti principali che devono essere a bordo del van sono:

  • Libretto di circolazione dove risulta che il van sia intestato o nella disponibilità dell’ente affiliato o aggregato;
  • Documenti identificativi dei cavalli trasportati;
  • Riepilogo delle iscrizioni dei cavalli che viaggiano sul van (stampabile dal sito federale area iscrizioni on line);
  • Autista: se dipendente copia del contratto di assunzione o di una busta paga recente, se socio copia del verbale d’assemblea che autorizza alla guida;
  • Stampa mod. 4 elettronico oppure mod. 4 cartaceo e, in tale seconda ipotesi, copia dei contratti di detenzione dei cavalli di proprietà dei soci (vedi modello allegato);
  • Copia del registro carico scarico dei cavalli con la precisazione che i cavalli devono essere scuderizzati almeno da 4 giorni prima del viaggio. 

Per eventuali chiarimenti o approfondimenti è possibile scrivere una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Allegati:  

CIRCOLARE INTERMINISTERIALE DEL 6 DICEMBRE 2018 

FAC-SIMILE CONTRATTO DI DEPOSITO PRESSO ASD F.I.S.E. DI CAVALLO SPORTIVO ISCRITTO AI RUOLI FEDERALI F.I.S.E.

Comunichiamo che sono aperte le iscrizioni per le seguenti unità didattiche e lo stage brevetti junior di completo.

Le sessioni si svolgeranno:

3/4/5 Gennaio- Stage Brevetti Junior di Completo, presso l’ippodromo Militare di Montebello (8) con il tecnico Marco Cappai

14/15/16/17/18 e 21/22/23/24/25 Gennaio- UD10 (Dressage 2), presso il circolo ippico Olgiata Park con il docente Massimiliano Floris

21/22 Gennaio- UD28 Horsemanship e eteologia, presso il 4° Reggimento Carabinieri a Cavallo con il docente Massimo Da Re

 Ricordiamo che il numero dei posti disponibili è limitato, è possibile effettuare l’iscrizione tramite il seguente link.

Accarpio bergomi 2

Oggi vi raccontiamo una storia a lieto fine

Quella a corredo di questo pezzo è una foto che ha un grande significato per tutto lo staff della Federazione Italiana Sport Equestri e, ne siamo certi, anche per Emanuele Accarpio e Marco Bergomi. Non abbiamo reso pubblica questa notizia prima d’ora nel rispetto del diretto interessato. Oggi, con il suo consenso, possiamo raccontarvi questa storia, perché è una di quelle che si è conclusa a lieto fine e soprattutto perché in realtà ha più di un significato importante.

Poco prima di partire per Verona, il 24 ottobre scorso, lo staff federale è stato investito da una notizia tremenda. Era pomeriggio, quasi alla fine di una giornata frenetica come tante altre. C’era ormai poca gente al terzo piano di Viale Tiziano. A un certo punto Anna Baroni, anima del Dipartimento dressage e paradressage, chiede aiuto… Emanuele Accarpio, il collega che si occupa di amministrazione in Federazione è svenuto ed è privo di sensi. 

La sorte ha voluto che in ufficio si erano trattenuti Marco Bergomi assistente capo della Polizia di Stato e referente dell’attività sportiva del salto ostacoli e il Direttore sportivo delle discipline olimpiche Francesco Girardi che, assistiti da alcuni colleghi intenti a ultimare le ultime pratiche della giornata, sono subito intervenuti. 

Verificata l’assenza di respirazione e di battito cardiaco Marco Bergomi ha subito praticato il massaggio cardiaco e la respirazione artificiale. 

Nel frattempo gli altri colleghi – dopo aver chiamato il 118 - si sono precipitati alla teca dove è conservato il defibrillatore. Ad utilizzarlo è stata Giorgia Valente del Dipartimento pony (abilitata da corso Croce Rossa-Asi), alternandosi con Marco Bergomi che ha continuato a praticare il massaggio cardiaco. Il cuore di Emanuele ha ripreso a battere. Poco dopo, con l’arrivo dei sanitari, il nostro collega è stato trasportato in ambulanza nel reparto di terapia intensiva del Policlinico Gemelli di Roma. Oggi – dopo poco più di un mese di cure e meritato riposo – Emanuele è tornato in ufficio accolto dall’abbraccio dei colleghi. 

Questa storia ha un duplice significato. Il primo, il più importante, è naturalmente che Emanuele è guarito ed è ritornato al suo posto in Federazione. Il secondo ci porta, invece, a soffermarci sull’importanza – alle volte determinante – della presenza del defibrillatore negli uffici, nelle sedi delle associazioni e comunque nei luoghi pubblici. Se non ci fosse stato quel piccolo apparecchio e non ci fossero stati colleghi, muniti senz’altro di un grande sangue freddo e così pronti a intervenire, oggi non saremmo qui a raccontare questa storia, che per fortuna è una di quelle a lieto fine. Bentornato Emanuele! E soprattutto un appello a tutti… teniamo il defibrillatore sempre a portata di mano e frequentiamo i corsi che abilitano al suo utilizzo. È davvero importante, perché serve a salvare vite umane!

 

Nota: Ai sensi di legge la Federazione non è obbligata a tenere un defibrillatore presso i propri uffici, ma Emd112 in virtù dell’accordo di supporter della FISE ne aveva donato uno, che è sempre stato a disposizione nella sede di Viale Tiziano. Se si è riusciti a salvare una vita umana, una parte del merito è certamente anche di Emd112. Per questo la Federazione intende rivolgere un sentito ringraziamento all’azienda che ormai da tempo sposa le iniziative federali, a Marco Bergomi, Francesco Girardi, Giorgia Valente e tutti i colleghi protagonisti di questa storia. 

(Nella foto: Emanuele Accarpio e Marco Bergomi)

Ricordiamo che lunedì 17 Dicembre alle ore 16:00 presso la Club House A.s.d. Equestre Kappa si svolgerà un tavolo di lavoro tra Presidenti di Giuria e il Settore Direttori di Campo del Lazio.

La riunione è aperta a tutti i giudici interessati, che potranno confrontarsi con i Direttori di Campo, rappresentati dal  referente Lazio Direttori di Campo Stefano Bellantonio, il Direttore di Campo FEI Roberto Murè, ed il Componente Commissione Nazionale Direttori di Campo Marco Latini

Per ragioni logistiche la scaletta prevista potrebbe subire delle variazioni:

  • Norme Regolamentari in merito alla costruzione dei percorsi
  • Sicurezza e costruzioni vietate
  • Competenze, rapporti e rispetto dei ruoli tra Presidente di Giuria e Direttori di Campo
  • Misurazione degli ostacoli, luce delle linee e delle combinazioni
  • Proposte, discussioni e contraddittori dei partecipanti sugli argomenti trattati

Per un dibattito completo ed informativo è, inoltre, previsto l'intervento della Referente Lazio Ufficiali di Gara Gabriella Asole, il Giudice Nazionale Roberta Conca e il Giudice Nazionale Antonio Motzo.

LogoFISE

Ecco le precisazioni che riguardano le associazioni e le società sportive non lucrative

I Ministeri dell’Interno e delle Infrastrutture e dei Trasporti hanno appena pubblicato la circolare interministeriale contenente le precisazioni relative alle attività sportive e ludiche.

Le modifiche alla prima circolare del 15 ottobre scorso sono state sollecitate da FISE, Fitetrec-Ante, Enti di promozione sportiva e sono state discusse e condivise con i Ministeri interessati nei diversi incontri, ai quali ha preso parte anche l’Anite (associazione di categoria degli autotrasportatori di equidi).

Divulghiamo intanto qui il testo integrale del documento.

Al fine di poter concludere e perfezionare i programmi sportivi 2019 per le tre discipline olimpiche, i Referenti Regionali hanno chiesto un incontro con gli Istruttori/Tecnici del Lazio finalizzato alla presentazione dei programmi in bozza ed alla condivisione degli stessi.

Abbiamo concentrato tale presentazione nella sola giornata di lunedì 10 dicembre presso l'Ippodromo Militare di Tor di Quinto per evitare a tutti di dover impegnare più pomeriggi per uno stesso scopo.

La presentazione si svolgerà ad opera dei Referenti come da programma che segue:

-  13.00 - 14.00 Dressage;

-  14.00 - 15.00 Completo;

-  15.00 - 16.00 Pony Salto;

-  16.00 -           Concorso.

Ricordiamo che essere presenti in quest’occasione significa avere un confronto costruttivo al fine di programmare al meglio l’attività sportiva 2019.

Joomla Extensions