APERTURA AL PUBBLICO
Lun. Mart. Merc. 10:00-13:00/14:00-16:00
Giov. 10.00-13:00
CONSULENZA ANAGRAFE EQUINA
Dott.ssa Lisa Longo - cell. 3921431003

Presso gli impianti dello Scoiattolo di Pontedera, dal 14 al 16 Dicembre, si è svolta la tanto attesa Coppa delle Regioni di Dressage e Parardressage; nove sono stati i binomi, capitanati dal capo equipe Giulia Eva Di Mauro, che si sono cimentati nelle varie categorie, portando in alto il nome della Fise Lazio e guadagnando medaglie e piazzamenti.

Per quanto riguarda le squadre, nelle E, grazie alle prestazioni di Cassandra D’Amario in sella a Tinus, Sofia Marazzotti su Harvard 0004, Caterina Cicoria con Swarovski, Gaia Marazzotti in sella a Polly VH, e Sofia Angeli su Kasper Van De Sparrenhof, il Lazio ha portato a casa la terza posizione, mentre nelle F, i punteggi di Carolina Arancia Federici su Orchard E.T., Amanda Ruda con Don’t Call Me Babe, e Giordano Carosi in sella a Barthez A., hanno permesso ai giovani cavalieri laziali di ottenere il quarto posto.

Ottima la prestazione di Cassandra D’amario (ARS Equestre, istr. Giulia Eva Di Mauro), che in sella a Tinus ha portato a casa la medaglia di bronzo nel Campionato Freestyle E Junior con la percentuale di 70.958%. Sempre nella stessa categoria Caterina Cicoria (Olgiata Park, istr. Roberta Ciampa) ha guadagnato, su Swarovski, il quinto posto, 68.292%; ad aggiudicarsi la decima posizione sono state Sofia Angeli (Trekking Club, istr. Gianluca Coppetta) e Kasper Van De Sparrenhoef, 66.167%, mentre Gaia Marazzotti (Aurelia Riding Club, istr. Alberto Cionci) ha ottenuto la diciassettesima posizione, 63.750%.

Ottima prestazione quella di Carolina Arancia Federici (Equestria MMXIV, istr. Vicki Lynn Clark), che insieme ad Orchard E.T. ha portato a casa la medaglia di bronzo, con la percentuale di 69.667%; sesto posto per Amanda Ruda (ARS Equestre, istr. Giulia Eva Di Mauro), che in sella a Don’t Call Me Babe ha guadagnato la sesta posizione, 68.292%.

Una trasferta positiva anche per Antonella Canevaro e Rovario, rappresentanti del Paradressage, che nella Team e nella Individual Grado V hanno totalizzato rispettivamente il 65.004%, e il 63.849%.

A cura di Camilla Iacometti

È tutto pronto per la Coppa delle Regioni Dressage 2018. La kermesse laziale è in partenza per raggiungere lo Scoiattolo Valdera Equitazione (Pontedera), dove nei giorni 15 e 16 andrà in scena la sfida finale dell’anno 2018. 

Due le squadre difenderanno il Lazio guidate da Giulia Eva Di Mauro:

  • Livello E:
    SOFIA MARAZZOTTI [OLGIATA, Istr. ROSALIA FRULIO]
    CASSANDRA D'AMARIO [ARS EQUESTRE ASD LAZIO, Istr. DI MAURO GIULIA EVA]
    CATERINA CICORIA [OLGIATA PARK SSD A RL LAZIO, Istr. ROBERTA CIAMPA]
    GAIA MARAZZOTTI [AURELIA RIDING CLUB SSD A R.L., Istr. CIONCI ALBERTO]
    SOFIA ANGELI [C.I.TREKKING CLUB LAZIO, Istr. COPPETTA GIANLUCA]

  • Livello F:
    CAROLINA ARANCIA FEDERICI [EQUESTRIA MMXIV, Istr. CLARK VICKI LYNN)
    AMANDA RUDA [ARS EQUESTRE, Istr. DI MAURO GIULIA EVA)
    GIORDANO CAROSI [LE SCUDERIE, Istr. ANGELO BRUSA']


Gli occhi saranno inoltre puntati sulla bandiera laziale del Paradressage da Antonella Canevaro (LA ZERLINA, Istr. ALESSANDRA GENTILE).

Nei giorni 8 e 9 dicembre si svolgerà, presso il C.I. Equestria,  il secondo stage di dressage con l’appuntato Valentina Truppa, affiancata e coadiuvata dal dott. Alessandro Poncino, Giudice DB Nazionale, organizzato in collaborazione con i Referenti Dressage Fise Lazio Maria Schiavone ed Elisabetta Magistri. L’iniziativa promossa dalla FISE Centrale, secondo una formula studiata espressamente per gli atleti più giovani, prevede che la conduzione delle lezioni sia affidata  a un Tecnico di Disciplina di alto livello e a un Giudice. 
Tutti gli interessati, istruttori e cavalieri, potranno assistere allo stage dalle tribune. Le lezioni si svolgeranno sabato 8 dicembre dalle ore 9:00 alle ore  18:40 e domenica 9 dalle ore 9:30 alle ore 16:30. Invitiamo tutti gli appassionati a cogliere questa importante opportunità per accrescere le proprie conoscenze, partecipando in qualità di uditori.

Finale Progetto Sport Fabio Mangilli

Le strutture del circolo ippico Casale Di San Nicola, nei giorni 2 e 3 dicembre, hanno ospitato la Finale Progetto Sport Fabio Mangilli; i migliori binomi delle varie regioni si sono dati battaglia nei rettangoli romani, e come sempre i cavalieri e le amazzoni del Lazio hanno brillato e si sono distinti nelle categorie di appartenenza.

Da sottolineare l’ottima organizzazione del concorso, apprezzata da cavalieri, tecnici e giudici, come dimostra il commento a caldo del Dott. Massimo Buzzi:

Il Progetto Sport Fabio Mangilli ha avuto un ottimo successo, soprattutto nella fase di qualifica regionale, purtroppo lo spostamento della finale rispetto alla data decisa in precedenza ha fatto sì che qualche binomio qualificato sia rimasto a casa, preferendo partecipare alla Coppa delle Regioni che si svolgerà tra due settimane. Naturalmente il calendario fitto di manifestazioni a volte richiede qualche sacrificio e stavolta a farne le spese è stata la finale del Progetto Sport. Se l’anno prossimo si riuscirà a garantire lo svolgimento in una data migliore il successo pieno sarà certamente assicurato. Comunque va evidenziata la buona organizzazione di questa finale, in una struttura che ha i requisiti e il potenziale per fare sempre meglio”.

PONTEDERA PANIl Dipartimento Dressage ed il Dipartimento Equitazione Paralimpica comunicano che è disponibile online il programma tecnico dei Campionati Italiani Amatori Freestyle, Coppa Delle Regioni, Trofei Giovanili di Dressage, oltre a Coppa Delle Regioni e Trofeo Freestyle di Paradressage,  che si svolgeranno nei giorni 14 - 16 dicembre presso le strutture dell’Accademia degli Sport Equestri  di Pontedera (PI).

Il Lazio prenderà parte alla Coppa Delle Regioni con due squadre trainate dal capo equipe Giulia Eva di Mauro e così composte:

Con una partecipazione record di 140 binomi si sono da poco conclusi i Campionati Regionali di Dressage. Teatro della manifestazione, l’Associazione Equestre Kappa e il suo staff al completo. 

Da poco divulgata, la notizia che i Campionati Europei Giovanili 2019 si svolgeranno in Italia sembra aver ulteriormente motivato i numerosi contendenti che con le loro coreografie hanno tenuto impegnato il  qualificato panel di giudici chiamati a svolgere il delicato compito di assegnare i numerosi titoli in palio. 

Alla presenza del Presidente Fise Lazio Carlo Nepi, del Direttore Sportivo Marco Reitano e della consigliera Alessandra Pamela Zanot, la manifestazione più attesa dell’anno si  è svolta in un’atmosfera di festa e professionalità. Soddisfatte le due appassionate referenti dressage: Elisabetta Magistri e Maria Schiavone : “ I nostri ragazzi continuano a crescere anno dopo anno e siamo certe che con il duro lavoro il livello della regione Lazio otterrà ottimi risultati. È importante sottolineare che i numeri continuano a crescere e questo è merito di tutto il team”.

Aiutato da un caldo sole invernale il padrone di casa Stefano Bellantonio ha organizzato, come di consueto, tutto nei minimi dettagli e per l’occasione un palcoscenico da veri campioni.

Sette i concorrenti che hanno preso parte all’Assoluto M e con un totale di 137.764 la vittoria è stata di Carolina Carnevali in sella Drew Doughty (C.I. Montebello, Istr. Vito Pecorella), soddisfazione doppia per la giovane amazzone che ha ricevuto anche il premio d’onore come migliore under25. La medaglia d’argento è andata al collo di Marzia Chilelli su Oliver-Vitz (Olgiata Park, Istr. Roberta Ciampa), i due hanno totalizzato 131.395 punti. La medaglia di bronzo è stata merito di Chiara Degli Esposti in sella a Vistahermosa (Melazza Ranch, Istr. Massimiliano Floris). Ai piedi del podio con 125.957 punti è arrivata Alessandra Di Russo su Diletta Del Chirone (C&G, Istr. Deodato Cianfanelli), mentre al quinto posto si è attestato Alessio Proia con Gatto Salta D’O con un totale di 123.076.

Per il Campionato Assoluto F il podio è stato composto dalla medaglia d’oro di Martina Cappelli in sella a Remus Santo Stefano con un punteggio di 132.079 (Equinozio, istr. Marco Calcagno), l’argento di Amanda Ruda su Don’t Call me Babe con punti 129.353 (ARS Equestre, istr. Giulia Eva Mauro) e dal bronzo di Arianna Nicastro su E.H. Westim Wellmade (Università Dell’Equitazione, istr. Fabia De Sanctis).

Avvincente fino all’ultimo il Campionato Assoluto Élite ha visto la vittoria di Leonardo Tiozzo in sella a Random (Equiconfor) con un totale di 165.513, ed è con questo fantastico risultato che il pluripremiato cavallo è stato ritirato dalla carriera agonistica. La medaglia d’argento è andata al collo di Roberta Ciampa in sella a Shenandoah con 161.393 punti (Olgiata Park), mentre il bronzo è stato conquistato da Federico Basile su Concedido con punti 148.111 (Colledoro).

La medaglia d’oro del Campionato Assoluto E porta il nome di Leonardo Maria Fraticelli e Belamie Dhi con un totale di 137.593 punti (C&G, Istr. Deodato Cianfanelli), medaglia d’argento Alessandro Bonelli su Dance Like Nobody’s Watching Ars con 136.050 punti (C&G, Istr. Deodato Cianfanelli). Il bronzo va all’amazzone Anna Maria Guancioli con Swaantsje Fan Bokkum (Melazza Ranch, Istr. Massimiliano floris), che ha chiuso con 135.803 punti. Al quarto posto troviamo Edoardo Fortini in sella a Hero Motivator, binomio che terminato con 135.185 punti. È stata la migliore Under 16 ed ha ottenuto il quinto posto in campionato Benedetta Smarchi su Danny Boy con 130.981 punti.

Suggestivo il Campionato Amatori M, che si è concluso con un podio tutto al femminile: prima Giulia Scialanga con Rubignon (Colledoro, Istr. Gianna Baiocchi), che ha conquistato il gradino più alto del podio con 131.683 punti. Piazza d’onore per Antonella delfini in sella a Saffierduna (La Zerlina, Istr. Alessandra gentile) con 126.368 punti e terzo posto per Camilla Iacometti in sella a Rts-Cosmo con 123.618 punti (La Zerlina, istr. Alessandra Genile).

Targato Mirko Gubini su Brandon (C.I. Trekking Club) il Campionato Amatori F, che con un totale di 136.183 punti si è messo alle spalle Alice Luciani su Sam B (C&G, Istr. Deodato Cianfanelli) e i loro 135.967 punti. È andata al collo di Luna Lepri su Omnia con 128.172 la medaglia di bronzo (Pony Club Asso, Istr. Roberta Gentile), mentre ha ottenuto il quarto posto Giordano Carosi su Barthez A. con 128.049 (Le Scuderie, istr. Angelo Brusà).

Combattuto il Campionato Amatori E, ad imporsi sui 14 concorrenti al via è stata Cassandra D’Amario in sella a Tinus (ASR Equestre, Istr. Giulia Eva Di Mauro), che ha totalizzato 142.694 punti. La piazza d’onore è merito di Cassandra Belli su Voyage A’Saumur (C&G, istr. Deodato Cianfanelli) con punti 137.639 a seguito delle due giornate di gara. Al terzo posto si è attestata Yamila Zaccaro con Mr. Sandmann (C&G, Istr. Deodato Cianfanelli) con 136.667 punti. Ai piedi del podio Gaia Marazzotti con Polly Vh ha ottenuto 136.647 punti (Aurelia Riding Club, Istr. Alberto Cionci) e con 136.399 Ettore Cancellato in sella a Fior Di Loto Del Colle San Marco è arrivato quinto (C&G, Istr. Deodato Cianfanelli).

Il Minicampionato Avviamento J porta il nome di Eleni Pasquali e Montana Texas (Melazza Ranch, Istr. Massimiliano Floris), che hanno totalizzato i 145.026 punti necessari per conquistare la medaglia più preziosa. L’argento è firmato Sofia Marazzotti su Harvard 0004 con 144.079 punti (007 Cavalli OIgiata, Istr. Rosalia Frulio). Il bronzo è di Sofia Arnofi con Durello Top e un totale di XXX (A.S,LF Quarter Horses, Istr. Cinzia Varone). Quarta Camilla Console su Bojahr (Melazza Ranch, Istr. Massimiliano Floris) e quinta Dohna Burggraffein Zu in sella a Minou (Aurelia Rideng Club, Istr. Alberto Cionci).

Nel Minicampionato Avviamento S la migliore è stata Serena Scagliola in sella a Dice Reilly (C.I. Il Vivaro, Istr. Nicoletta Romagnoli), la medaglia d'argento è andata al collo di Giulia Di Zio su Byron Baio (La Zerlina, istr. Alessandra Gentile) ed il bronzo merito di Ivana Parussa su Key Soft (Kappa, Istr. Massimiliano Ferra). Quarta posizione per Anthi Heleni Prokidis su Cally G (Kappa, Istr. Massimiliano Ferra) e quinta Carolina Losani con Clandestino (Kappa, Istr. Massimiliano Ferra).

Sono undici le giovani promesse che hanno preso parte al Minicampionato Invito, tra queste il migliore è stato Pietro Baroni su Brigantino (C.I. Trekking Club, Istr.Gianluca Coppetta), piazza d’onore per Federico Tatti con Laught Cool King (Pony Club Asso, Istr. Roberta Gentile) e medaglia di bronzo per la migliore delle amazzoni Maria Ciani in sella a Laught Cool ing (Pony Club Asso, Istr. Roberta Gentile). Ad un soffio dal podio Valentina Granaroli in sella a Sulaatik’s Courage (C.I. del Vivaro, Istr. Nicoletta Romagnoli) ed in quinta posizione si è attestato Filippo Giona su Sky Light Del Colledoro (Colledoro, Istr. Gianna Baiocchi).

Eccitante il Premio Challenge  a squadre, che ha visto combattere 10 squadre. Con un totale di 413.526 è stato il team Melazza Ranch a conquistare il titolo, guidato da Massimiliano Floris i protagonisti sono stati Eleni Pasqualini, Anna Maria Guancioli e Chiara degli Esposti. Doppietta del C&G di deodato Cianfanelli, che ha fatto salire le sue squadre al secondo posto grazie a Alice Luciani, Asia De Negri, Leonardo Maria Fraticelli e Ettore Cancellato, mentre il terzo posto è stato merito di Edoardo Fortini, Yamila Zaccaro e Cassandra Belli.

Infine, nella categoria Paradressage è salito sul gradino più alto del podio Cristian De Mase con Vanishing Comet (C&G, istr. Deodato Cianfanelli) con un punteggio 130.969 e la piazza d’onore è andata a Antonella Canevaro con Rovario (La Zerlina, istr. Alessandra Gentile). 

I Campionati Regionali rappresentano l’evento clou della stagione e, come tale, richiedono una meticolosa organizzazione, rivolta a garantire il risultato atteso da tutti i partecipanti. Il Comitato Regionale ha messo in campo tutti gli sforzi e le risorse necessarie per soddisfare le aspettative dei tesserati;  sforzi condivisi e direttamente sostenuti dalle persone che hanno reso possibile lo svolgimento della manifestazione.

Per questa ragione, oltre al dovuto plauso alla struttura ospitante, desideriamo ringraziare il Presidente di Giuria Alessandra Pamela Zanot; il collegio giudicante composto da: Barbara Ardu Giudice Internazionale, Laura Berruto Db, Sorin Badulescu Db, Luigi Rizzo Da, Marcello Bernard Da, Francesca Calabresi M, Massimo Cialone E-F, Maria Schiavone M, Elisabetta Magistri E-F, Laura Romanelli Db; lo Steward  Giovanni Bodio; il Commissario alle Partenze Francesca Marcozzi; Paola Apolloni al Centro Calcoli e Alessandro Polinori alla Segreteria di Concorso. 

Infine, particolare soddisfazione per la presenza, in qualità di Speaker, di Diana Migliaccio, allieva del “I Corso Introduttivo per Speaker di Concorso”. 

In Allegato tutte le premiazioni e le interviste dei vincitori:

Intervista Referenti Dressage: Elisabetta Magistri e Maria Schiavone

Premiazione Premio Challenge a squadre

Premiazione Minicampionato Invito

Premiazione Campionato Amatori F

Premiazione Campionato Assoluto E

Premiazione Minicampionato Avviamento S

Premiazione Minicampionato Avviamento J

Premiazione Campionato Amatori M

Premiazione Campionato Amatori E

Premiazione Campionato Assoluto Elite

Premiazione Campionato Assoluto F

Premiazione Campionato Assoluto M

Premiazione Campionato Paradressage

Con un montepremi complessivo di 134.000,000 euro, il contributo di numerosi sponsor e la presenza dei migliori cavalieri italiani e stranieri, è andato in scena il Milano Winter Show, internazionale a tre stelle. Tre intensi giorni di gara da venerdì 16 a domenica 18, giornata fortuna per la nostra regione.

Due gli atleti di adozione sportiva laziale in mostra nella gara più importante del week end: il Gran Premio Memorial Matteo Passeradi altezza 1 metro e 55 by Gioielleria Vicenda and bella Drink. La gara ha creato molte difficoltà ai 50 concorrenti al via, nessuno è uscito indenne dal percorso base, tredici i binomi entrati nella seconda manche che hanno dovuto spingere al massimo l’acceleratore per raggiungere la vetta. Per il Lazio ha chiuso al quinto posto della classifica finale Eugenio Grimaldi in sella a Hurricaine Van De Fruitkorf (4/0), e in sesta posizione Gabriele Grassi su Clarico (4/0).

Doppiette al secondo posto per Annamaria Laucci con Chacco’s Rebel nella gara internazionale di altezza 1 metro e 15. Nella stessa categoria Cristiana Sensi ha ottenuto per due volte il settimo posto su Areba II, mentre in sella a Cotoki II ha chiuso con un’ottima piazza d’onore nella H125 di domenica e una sesta posizione nella H120.

 

Sara Morganti Tryon Grasso CT

Il Dipartimento Equitazione Paralimpica comunica che le prossime visite di classificazione si svolgeranno secondo il seguente calendario: a Roma sabato 17 novembre 2018 presso la Sala Blu della FISE – Viale Tiziano 74 – 3° piano e a Milano sabato 1° dicembre (la sede sarà comunicata a breve).

Le scadenze per l’invio delle email di richiesta sono rispettivamente giovedì 15 novembre entro le ore 13.00 per le visite che si svolgeranno a Roma e giovedì 23 novembre entro le ore 13.00 per le visite che si svolgeranno a Milano.

Al termine delle scadenze sarà formulata la time-table e verrà data comunicazione agli atleti dell’orario di ogni singola visita.

Da questo link è possibile prendere visione del Regolamento dei Classificatori (art. 9 – Diritti e doveri dell’atleta), che contiene le informazioni inerenti alla documentazione da presentare.

Allo stesso link è possibile trovare i documenti che dovranno essere debitamente compilati e firmati:

  • Consenso per la classificazione
  • Certificato di diagnosi per la classificazione
  • Modulo diagnosi medica ipovedenti
  • Autorizzazione per minori

 

nella foto © Stefano Grasso/CTxFise: Sara Morganti e Royal Delight a Tryon (WEG 2018)

Joomla Extensions