APERTURA AL PUBBLICO
Lun. Mart. Merc. 10:00-13:00/14:00-16:00
Giov. 10.00-13:00
CONSULENZA ANAGRAFE EQUINA
Lunedì su appuntamento
Dott.ssa Lisa Longo - cell. 3921431003

Si è svolta domenica 5 marzo la prima tappa del Circuito Lazio Pony Primaverile Salto Ostacoli. In un clima di festa, tra il fumo della brace dove hanno arrostito le salsicce, bambini sorridenti e la pioggia che ha caratterizzato il fine settimana del litorale laziale, il Centro Equestre Stella Maris si è dimostrato all’altezza delle intemperie. I campi di gara hanno assorbito bene gli scroscioni d’acqua e duecento piccoli binomi si sono dati battaglia all’ultimo galoppo sui tracciati dei percorsi ideati dal Direttore di Campo Marco Latini.

Un gran successo hanno riscosso anche i salti a misura di uomo messi a disposizione dal Comitato Fise Lazio, dove i ragazzi hanno dato prova di ottime condizione fisiche, sfidandosi a chi salta più in alto ed avendo l’opportunità di conoscersi e scherzare anche se appartenenti a diversi circoli.

Nelle diverse categorie tutti hanno dato il meglio di sé, nonostante qualcuno sia entrato in difficoltà nell’affrontare il parco ostacoli vario e colorato.

La categoria più “grossa”, la Cp115, è stata vinta da Ornella Calderini su Schamitzi (CI Della Leia, Istr. Maria Gabriella Ascenzi), piazza d’onore per Leonardo Bizzarri in sella a Birchlands Moonsoon (Lazio Equitazione, Istr. Gaetano De Angelis), terza Camilla Luciani con Camelot Damgaard (C&G, Istr Maria Laura Cianfanelli), quarta Stella De Caprio su Riffeylands Freddie Mac (C.I. Baccarat, Istr. Barbara Filuppucci) e quinta Giovanna Bolaffio sopra Amata di Casal Romito (C&G, Istr Maria Laura Cianfanelli).

Velocissimo Gualtiero Nepi su Jessie J (CI Della Leia, Istr. Maria Gabriella Ascenzi) nella BP110 che ha distaccato di qualche secondo la seconda classificata Elisa Barone con N3 (C.I Excalibur, Istr Luna Di Federico), terzo il vivace Leonardo Bizzarri su Birchlands Moonsoon (Lazio Equitazione, Istr. Gaetano De Angelis), quarta Martina Mastrantonio in sella a Poulabrandy King (Centro Ippico De Levante, Istr.  Maria Luisa Pollastrini) e quinta Stella De Caprio con Riffeylands Freddie Mac (C.I. Baccarat, Istr. Barbara Filuppucci).

Martina Mastrantonio in sella a Poulabrandy King (CI Del Levante, Istr. Maria Luisa Pollastrini) oltre ad essersi affermata nella Bp110 si è aggiudicata la categoria Bp105, piazza d’onore per Giorgia Malatesta su Olie Dot Com (S.S. Dilettantistica Lazio Equit, Istr. Gaetano De Angelis), terza Cassandra Belli in sella a Red Star Optimus (C&G, , Istr Maria Laura Cianfanelli), quarta Giorgia Di Blasi con Little Clower Hill (Centro Ippico De Levante, Istr.  Maria Luisa Pollastrini) e quinta Rebecca Alese su Salsa Schueracher (C.I. Exacalibur, Istr Luna Di Federico).

La vincitrice della Bp100 è stata Beatrice Guidotti Battaglini in sella a Kasper (CI Della Leia, Istr. Maria Gabriella Ascenzi) che ha finito il suo percorso leggermente più veloce di Angelica Romano su Zebedee (C.I Baccarat, Istr. Barbara Filuppucci), terza Giorgia Malatesta con Olie Dot Com (Lazio Equitazione, Istr. Gaetano De Angelis), quarta Michela Maggi sopra Little Tornesch (Stella Maris, Istr. Adriana Merlini) e quinta Arianna Centrone in sella ad Atomic De Menardiere Santa Anastasia, Istr Gabriella Bosco)

È stata la completista Angelica Romano su Zebedee (C.I Baccarat, Istr. Barbara Filuppucci) ad aggiudicarsi la Bp90 seguita da Francesca Romana Oddi su Noxville (Pony Club Roma, Istr. Francesco Cerulli Irelli), terza Ilaria Silente con Chloe Belle (C.La Giara ASD, Istr. Carlo Rocchi), quarta Leah Del Monte in sella a  Maxima (Lazio Equitazione, Istr. Gaetano De Angelis) e quinta Gaia Montanari Di Meo con Kaboem (Pony Club Roma, Istr. Francesco Cerulli Irelli).

Nella LBP80 a tempo si è distinta Ludovica Giulietti su Iowa de Swan (Pony Club Roma, Istr. Francesco Cerulli Irelli), secondo Tommaso Cristofari in sella a Bob Twa (CI Del Levante, Istr. Maria Luisa Pollastrini), terza classificata Francesca Lupo con Ronja (Parco Dell’Insugherata, Istr. Raffaella Tagliamonte), quarta Matilde Lama su King’s Favorite (Sir La Farnesina, Istr. Flaminia Luciani) e quinta Alice Zuin su Charly (Pony Club Roma, Istr. Francesco Cerulli Irelli).

Tra i venti partenti della LBP70 la coppa più importante l’ha ricevuta Simone Magnoni con Quadro (CI Della Leia, Istr. Maria Gabriella Ascenzi), seconda Minerva Natoni su Oglala (Equestre Trigoria, Istr. Enrica Camerini), terza Jade Francia in sella  Nothing But Candy (Equestre Trigoria, Istr. Enrica Camerini), quarta Ludovica Della Rocca con Machopper (Equestre Trigoria, Istr. Enrica Camerini), e quinta Morgana Natoni su Oglala (Equestre Trigoria, Istr. Enrica Camerini).

Doppietta sul podio per il Centro Equestre Trigoria nella LBP60: prima Eleonora Bianchini su Margherita (Equestre Trigoria, Istr. Enrica Camerini) e seconda Camilla Cariola con Nothing But Candy (Equestre Trigoria, Istr. Enrica Camerini), terza Rachele Simoni in sella a Polka (C.La Giara ASD, Istr Carlo Rocchi), mentre la coccarda Stella Maris l’ha ottenuta la quarta classificata Giulia Fumanti in sella a Mr Henrich (Equestre Trigoria, Istr. Enrica Camerini), e la quinta Ludovica Casalino con Maud (Hakuna Matata, Istr Sara Tripicchio)

Infine nella Categoria Gimkana Jump 50 i complimenti sono rivolti a Martina Lei con G.B. (C.I. del Levante, Istr. Maria Luisa Pollastrini), piazza d’onore per Giulia Chakra su Gianet (Equiconfor, Istr Andrea Reggiani Viani), terza Sara Cima in sella a Lady (CI Della Leia, Istr. Maria Gabrielle Ascenzi), quarta Alexandria Swekosky con Quasi Quasi (Pony Club Roma, Istr. Francesco Cerulli Irelli) e quinta Agnese Masini su Quasi Quasi (Pony Club Roma, Istr. Francesco Cerulli Irelli).

Una giornata all’insegna dei valori sportivi dove i bambini sono stati i protagonisti e che non si sarebbe potuta svolgere senza la collaborazione del Presidente del Centro Ippico Stella Maris, Pierpaolo Cicognani, che abbiamo intervistato:

Presidente, è felice di come si è svolto l’evento?

Sono soddisfatto perché dato le condizioni climatiche abbiamo temuto di dover annullare il concorso, ma devo dire che i nuovi campi hanno retto molto bene e mi sembrano tutti sorridenti.

Stella Maris è un circolo nuovo, come è nata l’idea di aprire questo centro?

Il progetto è nato nel 2014, non esisteva niente. Il centro prima era adibito a scuderia privata per cavalli da corsa e disciplina trotto. Decisi di diversificare l’attività del centro perché è un’azienda molto grande e con potenziale, che conta 23 ettari e quattro piste, così pensai di fare un investimento. All’inizio era un po’ uno scherzo, poi ci siamo resi conto di aver avuto un buon riscontro ed ho deciso di continuarci ad investire.

Qual è il segreto per poter organizzare al meglio questo genere di eventi?

Il lavoro di gruppo, tutto questo non sarebbe possibile, infatti, se non fossimo coordinati con tutto lo staff. Le cose buone non si possono fare da soli, io devo ringraziare tutti coloro che lavorano con me, dal trattorista agli operai con i quali abbiamo appena finito i campi, al bar. Insomma, solo lavorando di squadra si può andare avanti e rendere felice i nostri atleti.

Cosa le piace di più dei piccoli cavalieri che ha ospitato?

La passione e la determinazione con la quale affrontano le gare, riescono a sfidare le intemperie, ghiaccio, neve, caldo e quant’ altro solo perché gioiosi di fare questo sport. Inoltre sono la base dell’equitazione e vanno preservati.

Quali saranno i prossimi eventi a Stella Maris?

13 e 14 la Coppa Lazio Dressage ed il 2 luglio la finale Children Pony e Cavalli

Joomla Social Extensions