Si è concluso Domenica primo ottobre il nazionale A5* di Narni, dove i numerosissimi binomi laziali, hanno saputo interpretare al meglio i tracciati dei percorsi ideati dai Direttori di Campo Roberto Muré e Florin Gheorghe Palincas.

L’evento si è aperto con la vittoria di Andrea Marini Agostini in sella a Little One nella categoria C135, seconda l’amazzone Arianna Iacovacci con Engas Zulu King, terzo Andrea Caprara su Forza belgica Vd Molemberg, quarta Susanna Ferrara con Bad Silvio Boy e quinta Antonia Vita Pinardi su Cher.

La categoria C140 è stata vinta da Davide Iacovacci con Grace Van Haagem, secondo e terzo Gianluca Apolloni rispettivamente in sella a Baby Arko e Qumran de Felines, mentre Christian Marini si è aggiudicato la quarta posizione lasciandosi alle spalle Camilla Bruni su Harry Z.

 

Nella C120 piazza d’onore per Ludovica Montino con Curtis Z, invece Cristina Pantalone e Carillon Nieuwmoed hanno ottenuto il terzo posto della categoria C125.

 

Sabato, Il piccolo Gran premio è stato vinto da Arianna Iacovacci su Engas Zulu King, seguita da Giuseppe Della Chiesa con Corelis, terzo posto di Davide Iacovacci con Grace Van Haagem e quarto Gianluca Apolloni su Qumran De Felines.

Un podio tutto laziale ha caratterizzato anche la C140: prima posizione di Andres Penalosa con Ilonka, seconda Susanna Ferrara in sella a Bad Silvio Boy, terzo Gianluca Apolloni su Baby Arko, quarto Matteo Del Prete con Athina e quinto Nicolò Vincenzo Callerio sul suo Vincenzo Di Vallerano

 

Nella categoria C120 le congratulazioni sono rivolte alla junior Barbara Petrucci su Parmenide, quinta classificata. Mentre si è distinta nella C115 Aurora Muzi con Tiffany in seconda posizione, seguita da Matteo Bonagura in sella a Aldine.

 

Piazza d’onore per Asia Cadile su Bahia Baia nella C110, quarta Valentina Frattini con Back in Black e quinta Cristina Lombardo su Apollo Creed. Sullo stesso tracciato, ma nella categoria stile terza posizione per Elisabetta Giussani su La Vita Di Belle e quinta Maria Ester Poli con Abdos Van Het Kleinhof.

 

La gara più importante del week end, il Gran premio C145, è stata vinta da Gianluca Apolloni e Baby Arko, che confermano il loro periodo di eccellenti prestazioni. Secondo Nicolò Vincenzo Callerio con Alfons. La migliore tra le amazzoni è stata Bianca Gresele con Amarillo che si è piazzata terza lasciandosi alle spalle Christian Marini con Lexus V Thornezele Z e Andres Penalosa con Ilonka.

 

Il Gran Premio riservato ai primi grado ha visto il gradino più alto del podio conquistato da Sara Fiammeri su Orizzonte Immenso, secondo Alessandro Bizzarri con Althea Baia, terza Veronica Atlante su Briljant Vd Bosrand Z, quarta la junior Barbara Petrucci in sella a Parmenide e quinto Pierlugi Fresilli su Dylan Dog.

 

La categoria C135 è stata vinta da Davide Iacovacci su Grace Van Haagem che ha distanziato di pochi decimi di secondi la sorella Arianna Iacovacci su Engas Zulu King. Terzo Giuseppe Della Chiesa in sella a Corelis, quarto Gianluca Apolloni con Gla Dreams e quinto Marco Ciucci su Gaetano.

 

Nella C130 è arrivata quarta Elisa Ottobre in sella a Virtuose Du Val Tibermont. Mentre nella C120 l’unica juniores laziale ad essersi inserita tra i primi cinque è stata Roberta Zibellini con Aperitivo.

L’ottimo fine settimana di Matteo Bonagura con Aldine è terminato con la vittoria della C115, seconda Vittoria Lo Cascio Macchiarella su Cornelio, e quarta Elisabetta Giussani con la Vita Di Belle.

 

Il concorso si è concluso con il podio della C110 composto da: Maria Ester Poli in sella a Abdos Van Het Kleinhof, Greta Sandri su Quidau e Gaia Datti con Nicla. Infine quinta Asia Cadile in sella a  Bahia Baia.

Powered by JS Network Solutions