Il Dipartimento Formazione del Comitato Regionale FISE Lazio informa che sono aperte le iscrizioni alla Unità Didattica 27 “Psicologia dello Sport” per i giorni 15-16-17 gennaio 2018 presso le strutture del IV Reggimento Carabinieri a Cavallo – Tor di Quinto. A tenere il corso, valido come aggiornamento e reintegro per tutti i quadri tecnici, sarà il Prof Antonio De Lucia, Presidente della Società Italiana di Psicologia dello Sport.

Si svolgerà dal 2 al 4 ottobre 2017, presso "Il Giardino di Filippo" di Viterbo, l' UD 8 - Pedagogia e Tecniche Educative con la docente Chiara De Santis.
La stessa è valida come aggiornamento e crescita per gli OTEB e come aggiornamento per gli Operatori Tecnici di tutte le specialità.

logo-ufficiale-fiselazio-2011Lunedì 29 maggio alle ore 12:00, presso l'Ippodromo Militare dei Lancieri di Montebello, si terrà la sessione di esami per il conseguimento del I° senior.

Le iscrizioni da parte dei candidati dovranno pervenire al seguente indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Di seguito i requisiti richiesti ai candidati per il conseguimento del I° e le prove da sostenere:
- Aver conseguito almeno dieci risultati utili (intendendo per tali aver terminato il percorso con un massimo di 4 penalità) in categorie di altezza non inferiore a 115 (formule di gara come da regolamento Salto Ostacoli vigente),
- Superare un esame teorico – pratico con una Commissione nominata da Comitato Regionale e composta da un giudice di dressage, un giudice di stile ed un delegato del Comitato Regionale.

L'esame consiste in:
- Prova pratica: categoria di stile E 115, ripresa Dressage E 300,
- Prova teorica: Regolamenti e Regolamentazioni Fise delle Discipline Olimpiche, Ippologia, Tutela del benessere del cavallo.

In caso di non idoneità, l'esame non potrà essere ripetuto prima di sei mesi; in caso di non idoneità per due volte, l'esame non potrà essere più effettuato ed il conseguimento del 1° grado potrà avvenire soltanto con il sistema delle qualifiche a punti.

logo-ufficiale-fiselazio-2011Nei giorni 19 e 20 giugno 2017 è in programma, presso il Centro Equestre "Ranieri di Campello" ai Pratoni del Vivaro, una sessione d'esame

Istruttori per tutti i livelli. Le iscrizioni, con i relativi bonifici e la copia dei libretti dell'Istruttore, dovranno essere inviate direttamente alla
FISE Nazionale (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.).

logo-ufficiale-fiselazio-2011Il Riding Club Mentana ha organizzato uno stage, per i propri allievi, con Laura Conz per i giorni 27 e 28 maggio 2017.

Lo stage è stato autorizzato, dalla FISE Nazionale, come valido per l'aggiornamento di Istruttori. Gli interessati dovranno inviare una
conferma di partecipazione via mail a Centro ospitante (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)

logo uff fise lazioIl settore Formazione del Comitato Regionale FISE Lazio informa quanto di seguito indicato:
-E' stata spostata in calendario l'UD 6 – Veterinaria e Mascalcia 1 – nuova data 06-07-08 marzo 2017, valida anche per la Formazione TAL, come crescita da OTEB a Istruttore Federale di 1° livello e reintegro per tutti gli OTEB e OTAL che non sono in regola con gli aggiornamenti previsti.
-E' stata inserita l'UD 28 – Horsemanship e Etologia – nei giorni 20-21 febbraio 2017, valida come crescita per gli Istruttori Federali di 2° livello e come reintegro per tutti i Quadri Tecnici.
-E' stata inserita l'UD 24 – Veterinaria e Mascalcia 3 – nei giorni 13-14 marzo 2017, valida come aggiornamento , crescita e reintegro per i soli Istruttori Federali di 2° livello.
-E' stato inserito l'aggiornamento OTAL e TAL che prevede la 1^ giornata il 13 febbraio 2017 presso il Centro Ippico "Il Giardino di Filippo" a Viterbo e la 2^ giornata il 17 febbraio 2017 durante lo svolgimento della Fiera "Cavalli a Roma". L'argomento trattato sarà relativo al Progetto Scuola e percorso didattico rivolto ai bambini di prima fascia (3-6 anni). Le iscrizioni dovranno essere inviate direttamente a Fiona Hollis Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. e per conoscenza a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. .
-Anche per il 2017 sono previsti stage di Completo per brevetti Junior validi per l'ottenimento del 1° grado. Il primo sarà organizzato presso le strutture della Tenuta Santa Barbara nei giorni 13-14-15 febbraio 2017 con Marco Cappai. Le iscrizioni dovranno essere inviata a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. .

fiseIl prossimo 30 giugno entrerà in vigore la nuova Disciplina delle Autorizzazioni a Montare, approvata dal Consiglio Federale il 22 marzo scorso, che è riportata in allegato.


Le principali modifiche per Il Salto Ostacoli riguardano il rilascio del Brevetto B ed il conseguimento del 1° grado.
Il Brevetto B sarà ancora rilasciato dall'Istruttore Federale responsabile del Centro, ma sarà integrato da un esame consistente nell'esecuzione di un grafico elementare di Dressage e di un semplicissimo percorso (con altezza massima degli ostacoli di m. 0,80) ed in un colloquio tecnico-culturale. L'esame ed colloquio avverranno alla presenza di un Delegato del Comitato Regionale e le date dell'esame dovranno essere comunicate al Comitato Regionale Lazio con almeno un mese di anticipo, inviando una e.mail al seguente indirizzo di posta elettronica «Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.».
Per quanto riguarda il rilascio del 1° grado, le modifiche riguardano Juniores e Young Riders. In particolare, fino al 30 giugno saranno validi i punti conseguiti ed il 1° grado sarà rilasciato secondo le norme ed i punteggi stabiliti dalla precedente normativa. Dopo tale data dovranno essere raggiunti i nuovi punteggi con le modalità indicate dalla nuova disciplina.

Il prof. Antonio De Lucia: Dagli sport d'acqua all'equitazione passando per i concetti generali.
A cura di Giulia Iannone

ud 27  2017 carabinieriSi è svolta dal 16 al 18 gennaio 2017, l'Unità Didattica 27 "Psicologia dello Sport" presso le strutture del IV Reggimento Carabinieri a Cavallo –Tor di Quinto. A tenere il corso, valido come aggiornamento e reintegro per tutti i quadri tecnici , è stato il Prof. Antonio De Lucia.
"Sull'allenatore conto molto.

Io stesso sono al contempo allenatore, atleta, agonista ed in più faccio lo psicologo! Un buon istruttore per 20-30 anni potrà fare solo buone cose, dei cattivi istruttori, invece, per 20 -30 anni potranno produrre solo danni! Oggi in una ottica più moderna l'allenatore, il tecnico o istruttore che dir si voglia, deve avere anche una preparazione che vada un po' oltre. Anche perché gli atleti in generale negli sport sono molto cambiati , rispetto ad una volta. Oggi lo sportivo vuole sapere che fa perché si allena, quali sono gli obiettivi, quali i mezzi, su cosa si può puntare." Questo l'incipit di commento che ci ha voluto dare Antonio De Lucia, alla chiusura del corso nella nostra regione, presentandosi anche sapientemente con poche battute "provengo dalla canoa, e dagli sport d'acqua. Sono Presidente della società italiana di psicologia dello sport e presidente, fra pochi giorni, della federazione "Dragon Boat" che è una canoa a 20 posti." Sono stati davvero molti e svariati i temi trattati, dalla preparazione alla gara, lo stress, l'ansia. " l'aspetto molto positivo da segnalare è stata la partecipazione attiva degli oltre 50 iscritti al corso. Loro stessi hanno formulato domande, introdotto questioni ed argomenti quali il recupero dopo gli infortuni, la sindrome del campione, la paura di perdere il proprio livello tecnico acquisito. Sono stati tre giorni intensi e pesanti però davvero vivaci, partecipati. Ho dovuto adattare la parte generale della psicologia dello sport ad una disciplina che conosco meno. E' stato bello per me vedere gli iscritti motivati. Dico sempre che una festa riesce se chi interviene è di un certo tipo, altrimenti non accade nulla".
Chiarissimo, paziente, dotato di grande conoscenza e sicurezza della materia e di ottime strategie comunicative, il Prof. De Lucia è riuscito a soddisfare moltissime richieste. Sul tema della fragilità dello sportivo ha detto " Gli atleti sono più fragili ma non dipende dallo sport, è un concetto che va inquadrato in maniera più generale. I nostri giovani sono meno disposti al sacrifico ed alla dedizione. Una volta si faceva sport e basta. Oggi c'è tutto un corollario. Nella disciplina equestre questo è presente. Noi psicologi dello sport cerchiamo di sostenere e scandagliare questa fragilità. Ma per me, prima dell'atleta viene la formazione del tecnico! Se un tecnico ha anche conoscenze di psicologia , che poi regola ed armonizza il suo rapporto con la squadra e con l'atleta, significa avere un legame forte e solido, sì da portare l'atleta ad ottimi livelli. Altrimenti a volte capita di avere dei tecnici molto preparati ma che non sanno trasferire queste loro competenze in modo efficace agli atleti. Questo è un fatto noto e risaputo. La psicologia come la medicina, la preparazione atletica ed altro contribuisce in una ottica di staff. Oggi l'allenatore di alto livello deve avere attorno a sé, a mio avviso, una serie di figure e specialisti che lo possano aiutare. Questo per gli alti livelli. Ma anche a livello della base, pur non avendo le risorse, si potrebbe inserire un tirocinante –psicologo nei circoli del nostro territorio. Si potrebbe cominciare a vedere come funziona e cosa succede: perché la preparazione fisica va di pari passo con quella psicologica, tattica, strategica". Anche nel settore degli sport equestri conta molto la tenuta nervosa, la concentrazione, la gestione dell'ansia, della paura e non va persa o sottovalutata anche la preparazione atletica del cavaliere " prepararsi fisicamente significa poi affinare non solo la parte fisica ma anche la parte mentale , emozionale fisiologica. Il discorso è profondo, ma l'atleta non è solo il cavallo!"
Provenendo dalla canoa, uno sport praticato con un mezzo inanimato, è stato interessante chiedere a De Lucia il parallelo con uno sport praticato con un "mezzo" animato che partecipa ma al contempo che non livella ma che determina differenza tra i praticati " Ne abbiamo parlato molto e discusso a lungo su questa tematica! Avere un buon cavallo fa la differenza però come in altri sport, non basta avere una buona barca di quelle che hanno alte prestazioni se poi sopra non c'è l'atleta che spinge il mezzo. Un buon cavallo può dare il massimo se c'è un buon cavaliere. Mi è stato fatto notare che il cavallo è l'atleta protagonista principale! Il cavallo, rispetto al mezzo inanimato, partecipa ed è sensibile , sente chi c'è a condurlo e condividere il momento dell'agone. Nella canoa il mezzo rimane tale! Il dialogo con il compagno a quattro gambe è percettivo tonico. I cavalli scoprono subito le doti interiori del proprio cavaliere : se è sicuro, determinato, se si sa muovere. Il contatto con l'animale è il risvolto psicologico fondamentale della vostra disciplina". Tra i 50 iscritti al corso era presente in veste di "allievo" , coordinatore del settore della formazione nel Lazio che molto ha apprezzato e gradito le tre giornate di studio del corso " Credo che oggi, quando andiamo a formare degli istruttori,sia assolutamente necessario fornire una buona preparazione sull'aspetto psicologico ed una altrettanta attenzione sulle tematiche che riguardano il benessere del cavallo. La tecnica si può dare assolutamente per scontata pur potendone discutere ed argomentare ancora per secoli, ma oggi, l'identikit dell'istruttore moderno che bisogna delineare, deve prestare molta attenzione all'allievo ed all'animale in maniera pregnante e significativa".

Pony Club genericaIl settore Formazione della Fise Lazio informa che la UD 9 – Attività Ludica con Pony, docente Fiona Mary Hollis, programmata a Roma, presso gli impianti di Formicola ASD in data 29 e 30 marzo prossimi ha validità come unità di crescita per il passaggio da OTEB a Istruttore Federale di 1° livello, come reintegro per gli OTEB e gli OTAL

fuori ruolo, e come aggiornamento annuale per OTAL e TAL. Le iscrizioni si possono effettuare attraverso l'apposito form da compilare on line, con accesso dal calendario formazione del nostro sito.

 

Powered by JS Network Solutions